Il paese di Monforte d’Alba risale all’epoca romana.
Sicuramente la  sua posizione felice (Mons - Fortis)
ne fece un luogo strategico sul piano militare.
Possedimento longobardo, in seguito passò   a vari feudi prima di  pervenire,
grazie  ai Savoia, al casato   dei marchesi del  Carretto.
Di un certo interesse alcuni affreschi nelle  piccole cappelle  delle frazioni.
Il paese di Monforte è legato  alla vicenda dei catari  eretici che nel sec XI subirono
l'assedio e la deportazione da parte dei Crociati dell’arcivescovo milanese, Ariberto d’Intimiano.
Proprio nel capoluogo lombardo vi é la via che ricorda il massacro: Corso Monforte.